Diversity Opportunity | Smartworking e Welfare
492
page-template-default,page,page-id-492,page-child,parent-pageid-193,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,transparent_content,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
Diversity Opportunity Smartworking

The best Place to Work: Smartworking e Welfare

Un sistema di Fiducia.

Come si crea il “miglior posto di lavoro”?
Nei sistemi di valutazione viene posta al centro la Fiducia: nel management, nei colleghi, nell’Organizzazione, nei valori da questi espressi.
Ma la fiducia si basa su un riconoscimento reciproco.
Oggi la trasformazione digitale ci richiama a continue evoluzioni dei processi e delle tecnologie che portano radicali cambiamenti nel sistema relazionale nelle aziende.
Possiamo allargare i muri e lavorare in ogni parte del mondo. Possiamo scegliere di lavorare in ambienti dove confluiscono differenti aziende e Persone: senza orari prestabiliti ma solo per obiettivi dati.
Tutto diventa fluido e anche il welfare e il benessere organizzativo si costruiscono su sistemi che mettono al centro la Persona e le sue esigenze di vita familiare.
Queste trasformazioni tecnologiche hanno stravolto i sistemi di misurazione precedenti e oggi il Miglior posto di lavoro non è più un Posto, perché è diventato un obiettivo, non è il migliore, perché appena definito si è già trasformato.
Le politiche Organizzative che avvicinano le esigenze di equilibrio di vita della Persona accrescono il benessere organizzativo e i risultati di business.

Lo Smartworking

Non significa per forza lavorare fuori il luogo e il tempo dell’ufficio, ma trovare il punto di contatto sui risultati attesi: il lavoratore ha maggiore libertà personale e professionale, l’azienda fa business e raggiunge gli obiettivi. Si tratta, nell’aspetto più concreto, di un movimento verso un luogo facile da raggiungere e in cui concentrarsi e lavorare bene.

Inoltre il vedere le smartworking solo come cambio di luogo geografico fa perdere di vista la grande opportunità che crea lo strumento: lavorare in ambiente differente vuol dire “incontro, confronto, scambio, opportunità”. Lo Smartworking porta con se’ un cambiamento culturale organizzativo importante: si creano nuove leadership: si passa da uno stile di direzione dove era possibile vedere il dipendente ad una capacita di guida e di direzione per risultati. Leader che coinvolgono sui valori di business e sul senso di appartenenza, inclusivi e aggregativi. Si aprono le porte, si rafforzano i valori.

Welfare

Il welfare aziendale – lo strumento del Welfare è stato pensato per arricchire le azioni di Benessere Organizzativo delle Aziende. Ma va molto oltre. Costituito da benefit e prestazioni – è finalizzato a superare la componente esclusivamente monetaria della retribuzione. Nasce con il fine di sostenere il reddito dei dipendenti e migliorarne la vita privata e lavorativa. L’idea straordinaria è quella di “vedere” la Persona nelle sue esigenze reali e globali della via personale: qualunque sia il suo genere, età, passione. Nuove forme di ascolto dei bisogni delle Persone che trovano nel Datore di lavoro opportunità di ricevere facility per la vita privata.

Vuoi ricevere maggiori informazioni su questo servizio?
Riflessioni